a
È un centro di competenze e di sperimentazione dedicato al mondo della calzatura, ideato per dare spazio alla creatività di designer, makers, artigiani digitali e avvicinare le imprese al tema dell’industria 4.0.

Follow us

Finissaggio e guarnitura

Descrizione

Il corso mira a trasmettere le tecniche di finissaggio e guarnitura sperimentando la risoluzione di diverse casistiche di intervento a seconda dei materiali e dei pellami utilizzati.

Obiettivi formativi

Il corso di finissaggio e guarnitura avrà l’obiettivo di trasmettere competenze e manualità  funzionali a svolgere le relative attività nel ciclo produttivo della lavorazione di una calzatura al fine di ottenere un prodotto di altissima qualità.
Al termine del percorso formativo l’allievo sarà in grado di conoscere le principali tecniche di finissaggio, prendendo confidenza con i macchinari e gli strumenti utilizzati nel comparto calzaturiero per la relativa fase produttiva. In particolare la formazione sarà finalizzata all’acquisizione di competenze volte a gestire le principali problematiche date da particolari tipologie di materiali e completare la rifinitura delle lavorazioni precedenti.
Verrà inoltre fornita una panoramica sul completo ciclo di lavorazione della calzatura e le nozioni base di comportamento all’interno di un calzaturificio, prestando quindi attenzione alla normativa della sicurezza sul lavoro.

Programma

Modulo 1 – Panoramica sul ciclo produttivo della calzatura
Modulo 2 – Rischi per la sicurezza e la salute nel comparto calzaturiero
Modulo 3 – Finissaggio fondo: rimozione delle sbavature di mastice con solventi ed eventuale pomiciatura e/o levigatura della suola
Modulo 4 – Coloritura, inceratura dei bordi della suola o lissatura: applicazione di cera con utensili.
Modulo 5 – Lucidatura suola e tacco: operazione di finitura della suola e del tacco realizzata mediante
macchine a spazzole rotanti.
Modulo 6 – Rimozione della scarpa dalla forma
Modulo 7 – Pulitura e lavatura della scarpa: tale operazione viene effettuata manualmente utilizzando spugne o pezze di stoffa imbevute di solventi, benzina o acqua passati sulla superficie della scarpa.
Modulo 8 – Applicazione tallonetta: la tallonetta, già timbrata, viene cosparsa di collante e inserita all’interno
della scarpa. Frequentemente le tallonette sono autoadesive.
Modulo 9 – Apprettatura: è un’operazione realizzata impiegando vernicetta o appretto che può essere spalmato
a mano con l’impiego di pennellini.
Modulo 10 – Lucidatura scarpa: operazione di spalmatura del lucido che può essere effettuata in alternativa alla apprettatura.
Modulo 11 – Stiratura della scarpa: in tale fase si utilizzano ferri da stiro per distendere la pelle sulla superficie
della scarpa. Talvolta per raggiungere lo stesso obiettivo, si utilizzano becchi bunsen sulla cui fiamma libera viene rapidamente fatta passare la scarpa stessa.

Docenti

Maria Rosa Cibin è stata a capo del dipartimento di giunteria di Martinoli-Caimar, ha gestito in proprio una giunteria e lavorato nel settore per oltre 50 anni accumulando una impagabile esperienza nei diversi ambiti della cucitura fine da calzatura.

Amedeo Rivellini ha lavorato per i più importanti calzaturifici di Vigevano ed è riconosciuto come uno dei migliori artigiani del distretto. E’ stato testimonial della maestria artigiana calzaturiera in Brasile su invito del Politecnico di Milano.

INFORMAZIONI UTILI 

Costo: euro 390,00 tramite bonifico
Numero partecipanti: min 4 – max 10
Chiusura iscrizioni: venerdì 5 ottobre 2018
Iscrizione a: info@shoestylelab.com

Durata: 30 ore suddivise in 5 giorni da 6 ore ciascuno
Orari: dalle ore 10.00 alle ore 17.00 (pausa di 1 ora)
Date: dal dal 22 al 26 ottobre 2018
Il calendario del corso potrà subire delle variazioni.